Era domenica anche il 19 luglio del 1992 quando all’altezza del civico 21 di via D’Amelio a Palermo, esplose la Fiat imbottita di tritolo che uccise il magistrato Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Eddie Walter Cosina. Ventotto anni dopo, Il Movimento Agende Rosse ha organizzato una serie di appuntamenti per ricordare l’anniversario dell’attentato: iniziative quasi esclusivamente virtuali, viste le restrizioni imposte dalla pandemia da coronavirus.

In via d’Amelio, per tutto il giorno, sarà presente un presidio durante tutta la giornata. Il resto degli eventi sarà visibile in streaming: si inizia alle 10:30 di mattina con un dialogo sui primi dodici articoli della Costituzione, condotto dagli studenti con Alessandra Algostino, professoressa di Diritto costituzionale all’Università di Torino e Gaetano Azzariti, della Sapienza di Roma.

Poi, dalle 14:30 in poi, verranno trasmessi i contributi video dei gruppi di Agende Rosse di tutt’Italia, seguiti dall’aggiornamento del video ‘Nuove ipotesi sul furto della Agenda Rossa’ (di Angelo Garavaglia Fragetta). Alle 16:30 sarà il momento dei saluti del sindacato di Polizia SIAP, subito prima del minuto di silenzio, alle 16:58, l’ora esatta dell’esplosione.

Per riprendere, Salvatore Borsellino leggerà la poesia ‘Giudice Paolo’ di Marilena Monti. Alle 17:10 si potrà vedere un contributo video della ‘Casa di Paolo’, in via della Vetriera a Palermo. Alle 17.30 Federica Fabbretti, (Movimento Agende Rosse) presenta il dossier ‘Mafia e giustizia nella provincia di Messina’.

Alle 18 infine, incontro-dibattito sulle recenti sentenze in materia di carcere duro ed ergastolo ostativo per detenuti di criminalità organizzata dal titolo: “Cedimenti nella legislazione antimafia: riforme necessarie o inammissibili benefici per la criminalità mafiosa?”. Ne discuteranno: Sebastiano Ardita, magistrato e membro del Consiglio superiore della magistratura; Marco Patarnello, Magistrato presso il Tribunale di Sorveglianza di Roma; Fabio Repici, Avvocato. Modera l’incontro Giorgia Oppo (Movimento Agende Rosse).

Tutti gli eventi saranno trasmessi in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it, sul sito www.19luglio1992.com, e sui canali social del Movimento Agende Rosse.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Fretta di Graviano per l’attentato all’Olimpico legata alla discesa in campo di Berlusconi?”: l’ipotesi del procuratore di Reggio Calabria

next
Articolo Successivo

Paolo Borsellino, la storia del magistrato ucciso dalla mafia (e degli agenti della sua scorta) spiegata ai bambini

next