Non siamo qui per una passerella ma per un test, perché il governo vuole toccare con mano l’andamento dei lavori. Abbiamo una poderosa opera che attende da anni il completamento. Non è l’inaugurazione”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, poco prima della prova generale di innalzamento delle 48 paratoie del Mose, a Venezia. “L’opera deve essere completata tra l’autunno e l’inverno prossimi“, ha aggiunto il capo dell’esecutivo prima di premere il pulsante che ha dato il via alla prova generale di innalzamento delle paratoie.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mose, Conte alla cerimonia di innalzamento delle paratoie: la diretta

next
Articolo Successivo

Autostrade, Conte: “O arriva in extremis proposta irrinunciabile da Aspi oppure procediamo con revoca. Non possiamo più regalare soldi, men che meno ai privati”

next