Colpite le cosche Serraino e Libri di Reggio Calabria. Questa mattina la polizia di Stato, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, ha eseguito 12 ordinanze di custodia cautelare (11 in carcere e una agli arresti domiciliari) nei confronti di presunti elementi di vertice, luogotenenti e affiliati delle due famiglie legate alla ‘ndrangheta. Gli arrestati sono accusati di associazione mafiosa e, a vario titolo, di estorsione, intestazione fittizia di beni, danneggiamento, porto e detenzione illegale di armi da fuoco, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, illecita concorrenza con violenza o minaccia, incendio, aggravati dalla circostanza del metodo e dell’agevolazione mafiosa. Nel video, le intercettazioni tra le persone coinvolte nell’inchiesta denominata “Pedigree”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aemilia, la moglie della “mente economica” del clan di ‘ndrangheta scrive ai giudici che la stanno processando: “Ammetto le accuse”

next