Parte ‘Italia in Digitale’, l’iniziativa di Google con cui l’azienda investirà in Italia oltre 900 milioni di dollari per far ripartire l’economia del Paese. Un investimento destinato sia alle imprese che ai cittadini per agevolare la transizione al digitale e per aiutare l’economia a ripartire dopo la violenta frenata causata dal lockdown. “Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia”, commenta Sundar Pichai, ceo del colosso del web, che spiega: “Con questo nuovo impegno, Google intende aiutare 700mila persone e piccole e medie imprese a digitalizzarsi, con l’obiettivo di portare il numero complessivo a oltre 1 milione per la fine del 2021”. Per farlo, l’azienda di Mountain View investirà in 5 anni sull’avviamento di due ‘Google Cloud Region’, in collaborazione con Tim, con l’obiettivo di accelerare la trasformazione digitale del Paese “attraverso progetti di formazione, strumenti e partnership”.

Secondo una ricerca del McKinsey Global Institute del 10 giugno, in Europa ci sono 60 milioni di posizioni lavorative a rischio, molte delle quali legate ad aziende nei settori del turismo, della vendita al dettaglio e della ristorazione che si sono dovute fermare a causa del lockdown. Motivo per cui, secondo Fabio Vaccarono, amministratore delegato di Google Italia, è arrivato il momento di “diffondere le competenze digitali utili a trovare un lavoro o far crescere un’attività”. Per Vaccaro, “se queste competenze erano importanti prima della pandemia, ora sono diventate tanto più necessarie. La crisi ha accelerato il nostro uso della tecnologia: ora la tecnologia può aiutarci a uscire dalla crisi”.

L’iniziativa ‘Italia in Digitale’ è solo l’ultimo di una serie di progetti portati avanti da Google per aiutare i governi di tutto il mondo ad affrontare la crisi segnata dalla pandemia. In Italia, con il Ministero della Salute, è stato possibile avere informazioni precise e dettagliate sulla situazione dell’epidemia sui motori di ricerca, oltre che su Google Maps e YouTube. Mentre con il Ministero dell’Istruzione Google ha collaborato per accelerare l’accesso a più studenti possibile alla didattica a distanza, con la quale le scuole di tutto il Paese hanno continuato a portare avanti i programmi scolastici. Inoltre, nel corso di questi mesi, l’azienda ha concesso e continua a concedere numerosi grant alle aziende di Unioncamere per permetter loro di pubblicizzarsi sul web gratuitamente. L’ultimo, da un milione di euro, è stato erogato proprio in occasione del lancio dell’iniziativa sopraccitata.

“La tecnologia e l’innovazione digitale sono elementi centrali dell’agenda del mio governo per il futuro del nostro Paese”, ha commentato il premier Giuseppe Conte in un tweet, aggiungendo di aver accolto “con favore” l’iniziativa di Google.

Il Fatto Economico - Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Truffa telefonia, novità nel decreto Rilancio: l’Antitrust può bloccare i servizi a pagamento attivati senza consenso, multe fino a 5 milioni

next
Articolo Successivo

Debito pubblico, Bankitalia: “A maggio sale di 40,5 miliardi e arriva a 2.507, nuovo record. Entrate tributi: -27,8% rispetto a un anno fa”

next