“C’è un po’ di difficoltà a concordare con l’opposizione un luogo e un tempo in cui confrontarsi. Mi ricorda un po’ il Nanni Moretti di Ecce Bombo: “Mi si nota di più se lo facciamo a Villa Pamphili o più istituzionalmente a Palazzo Chigi?”. “Mi si nota più se si fa in un modo o in quell’altro?”. Lo ha detto, con una battuta, il premier Giuseppe Conte da Madrid, ironizzando sulle tensioni con il centrodestra sul confronto in merito al piano di riforme

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini: “Serve pace fiscale totale, sono per condono tombale. Berlusconi favorevole al Mes? Pecca di fiducia verso l’Europa”

next
Articolo Successivo

Ponte Morandi, la lettera di De Micheli a Bucci e Conte: “Gestione pro tempore ad Autostrade. Decisione non interferisce sull’iter di revoca”

next