Genova, questa mattina, era una città semi-paralizzata, col traffico andato in tilt e code di automobili lunghe fino a 20 chilometri, dopo la chiusura prolungata di un tratto della A10 tra l’allacciamento con la A26 e Arenzano, in direzione Savona, per concludere le ispezioni nella galleria Borgonovo che Autostrade per l’Italia aveva promesso di chiudere entro la mattinata. Bloccata anche Guido Rossa che conduce al porto. Il timore è che col weekend e gli spostamenti verso la Liguria la situazione possa peggiorare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Zanardi vivo grazie alla moglie Daniela, lo ha mantenuto cosciente”: il racconto del primo medico che lo ha soccorso dopo l’incidente

next
Articolo Successivo

Coronavirus, aumentano i contagi: 223 nelle ultime 24 ore. 15 le vittime, la metà rispetto a ieri. In 3 Regioni l’indice Rt torna sopra 1

next