L’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato sui propri profili social un’infografica con le regole per riconoscere le tante bufale sul coronavirus che circolano sul web. “La condivisione di informazioni sanitarie non verificate durante la pandemia di Covid-19 può essere pericolosa e malsana- avverte l’Oms – Ma ci sono modi per identificare informazioni false, verificare fonti attendibili e aiutare noi stessi e le persone care a rimanere al sicuro

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Un software controlla se la mascherina è indossata bene: ecco il debutto all’aeroporto di Fiumicino

next
Articolo Successivo

Ryanair contro lo stop al bagaglio a mano in cabina: “È una follia, così più contagi”. Poi annuncia il ricorso in Ue contro Alitalia

next