Un aereo con lo striscione “White Lives Matter Burnley” ha sorvolato l’Etihad Stadium del Manchester City prima della gara di Premier League contro il Burnley. L’aereo è apparso dopo che i giocatori si sono inginocchiati a sostegno del movimento antirazzista ‘Black Lives Matter‘. Nessuno ha rivendicato il gesto. La squadra ospite si è dissociata con un comunicato stampa e il capitano, Ben Mee, ha parlato di “vergogna e imbarazzo” nei confronti dei propri tifosi che, apparentemente, hanno organizzato il gesto dimostrativo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, in Germania torna in lockdown il distretto del mattatoio- focolaio: è il primo a richiudere

next
Articolo Successivo

Egitto, “picchiate e derubate da sconosciute mentre le guardie ridevano”: la denuncia di madre e sorelle dell’attivista Alaa Abdel Fattah

next