“La celebrazione del 2 giugno – l’anniversario della nascita della nostra Repubblica – ha luogo quest’anno qui, a Codogno e, idealmente, nei tanti altri luoghi in cui il dolore ha colpito il nostro popolo e dove conto di recarmi in altre altre occasioni. In questi luoghi si ritrova oggi la Repubblica“. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo discorso a Codogno in occasione della Festa Nazionale della Repubblica, accolto dai tanti applausi dei cittadini presenti. “Vi ringrazio per il senso di responsabilità e per la dignitosa serietà con cui avete affrontato l’istituzione della zona rossa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Centrodestra in piazza, il corteo di Salvini e Meloni visto dall’alto: centinaia di persone accalcate lungo via del Corso

next
Articolo Successivo

2 giugno, da Gino Strada e Gherardo Colombo a Maurizio De Giovanni: la lettura integrale della Costituzione da Stazzema (rivedi la diretta)

next