Il produttore cinese Realme ha finalmente deciso di portare in Italia il suo smartphone di fascia media Realme 6 Pro, andando così a completare la sua lineup di prodotti, dopo lo sbarco sul mercato della variante economica Realme 6, sbarcata in Europa a fine marzo.

Da un punto di vista estetico i due smatphone Realme si somigliano molto, condividendo lo stesso design per la scocca, con linee gradevoli e cornici sottili, tuttavia le differenze sono diverse e riguardano tanto la scheda tecnica quanto il comparto fotografico.

A cambiare, anzitutto, è il processore. Realme ha infatti sostituito il MediaTek Helio G90T usato per il Realme 6 col più potente Qualcomm Snapdragon 720G, che dovrebbe garantire prestazioni superiori. Non cambia invece RAM e spazio per lo storage, già elevati nel modello più economico, che infatti aveva rispettivamente 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, espandibile con microSD.

Invariato anche il display, che utilizza dunque ancora una volta un pannello LCD con risoluzione FHD+ e refresh rate a 90 Hz. Il Realme 6 Pro però è leggermente più gande, avendo uno schermo da 6,6 pollici invece di 6,5. Un’alta differenza significativa riguarda poi la selfie-cam frontale, sempre integrata in un foro nello schermo, ma doppia anziché singola come nel Realme 6. Le due fotocamere utilizzano rispettivamente un sensore da 16 e 6 Mpixel. Diverso anche il comparto fotografico posteriore. Se la fotocamera principale da 64 Mpixel l’ultra grandangolare da 8 Mpixel non cambiano, quello da 2 Mpixel per i ritratti lascia il posto a un teleobiettivo da 12 Mpixel con zoom ottico 2x. Resta identica invece la capacità della batteria, di 4.300 mAh, e la velocità di ricarica a 30W.

A completamento troviamo un sensore biometrico per la lettura delle impronte digitali, porta USB-C e jack audio da 3,5 mm, oltre ai moduli WiFi 802.11ac dual-band, Bluetooth 5.0, NFC e GPS/A-GPS/Glonass/BDS. Il prezzo lo conosceremo all’esordio, fissato per il prossimo 5 maggio per l’Europa, mentre la presentazione ufficiale per il mercato italiano si svolgerò, sempre online, il successivo 12 maggio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

WhatsApp, le nuove restrizioni hanno fatto crollare le condivisioni del 70%

next
Articolo Successivo

Windows 10, il prossimo aggiornamento porterà prestazioni migliori per gli hard disk

next