“Ci sono molte polemiche, anche dalle file della maggioranza: si rimprovera il presidente del Consiglio per l’uso personalistico nell’attacco alle due figure dell’opposizione a reti unificate. E’ una materia molto dura, avremmo francamente evitato. Se l’avessimo saputo non avremmo mandato in onda quella parte di conferenza stampa”. Lo ha detto in diretta il direttore del TgLa7 Enrico Mentana, rientrando in studio dopo il punto stampa del premier Conte per illustrare le misure del dpcm. Il riferimento è alle critiche di Conte nei confronti di Salvini e Meloni, citati esplicitamente con “nomi e cognomi”. “Aspettavamo per oggi il passaggio importante sul decreto e sull’Europgruppo, il resto è polemica politica” ha concluso il giornalista. In breve tempo le sue parole sono state condivise centinaia di volte sui social network: il nome di Mentana è finito tra i trend di Twitter. Tanti accusano il giornalista di voler “censurare” le dichiarazioni di Conte. Di parere opposto ovviamente Matteo Salvini, che sempre con un tweet lo ringrazia esplicitamente. “Grazie al direttore Enrico Mentana, sicuramente non accusabile di salvinismo o leghismo, per la sua lezione di stile ed educazione civica al signor Conte” ha scritto il leader della Lega

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, su La7 le immagini girate dentro una Rsa di Milano: “Anziani lasciati morire senza ossigeno e stanze non sanificate”

next
Articolo Successivo

Migranti, De Micheli a La7: “Governo non si gira dall’altra parte, non vogliamo abdicare al nostro ruolo. Chiesto a Ong omogeneità con altre navi”

next