Un incendio è scoppiato nella casa di Mario Draghi, a Città della Pieve (Perugia). Sul posto, ieri sera poco prima delle 23, sono intervenuti i vigili del fuoco per una canna fumaria che stava bruciando.

Le fiamme – come riporta Il Corriere dell’Umbria – hanno riguardato anche a parte del tetto della casa. L’ex presidente della Banca centrale europea ha una residenza nella città umbra.

Il sindaco di Città della Pieve, Fausto Risini, ha confermato al quotidiano di avere avuto la segnalazione da parte di una concittadina. “Credo che questi giorni Draghi sia qui a Città della Pieve con la sua famiglia”, ha detto Risini. Non risultano feriti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, diretta – Fase 2, vertice tra il premier Conte e il Comitato tecnico scientifico: “Grande prudenza nelle riaperture”. Prima l’ok alle fabbriche, poi agli spostamenti. Speranza: “Indice di contagio sotto l’1”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, tra dubbi su idoneità mascherine e scaldacollo di famiglia: Provincia di Bolzano sotto accusa. M5s: “Popolazione preoccupata”

next