I letti sono ancora vuoti, inizieranno a riempirsi tra domenica e lunedì. Almeno i primi 24. Ma attorno all’ospedale costruito da Regione Lombardia all’interno della Fiera di Milano è polemica. Non per i costi, sostenuti in larga parte da donazioni private, né per la funzionalità del mega-reparto di terapia intensiva. Ma per le immagini della conferenza stampa con cui Attilio Fontana ha spiegato nei dettagli il progetto, ora che è sostanzialmente completato.

Le sedie, va detto, erano state disposte a distanza di un metro l’una dall’altra. Ma dalla convocazione di decine di persone per un “tour” nell’area allestita in tempi record sono scaturiti diversi momenti in cui la distanza di sicurezza che le autorità sanitarie caldeggiano, da settimane, come la minima da mantenere per evitare un possibile contagio non è stata mantenuta.

Sul punto, impossibile incolpare la Lombardia che tuttavia da settimane ha messo fine, ad esempio, al punto stampa all’interno del nuovo grattacielo sede della Regione. I dati quotidiani vengono diffusi dall’assessore al Welfare Giulio Gallera in diretta streaming alle 17.30. Di certo, le immagini che scorrono dietro il governatore Fontana durante un intervento su Rai2 e alcuni scatti fotografici dimostrano come le distanze, durante l’evento, non sia state sempre rispettate in maniera tassativa.

Così sul Web fioccano i commenti di critica, in un momento in cui gli “assembramenti” vengono severamente puniti e tutte le istituzioni hanno azzerato le conferenze stampa vìs-à-vis, ad iniziare dalla Presidenza del Consiglio che da oltre dieci giorni tiene gli appuntamenti con i giornalisti attraverso call conference.

E c’è chi ricorda un passaggio del primo decreto che stabilì la ‘chiusura’ della Lombardia: “Sono adottate, in tutti i casi possibili, nello svolgimento di riunioni, modalità di collegamento da remoto” con “particolare riferimento a strutture sanitarie e sociosanitarie”. E ancora: “In ogni caso, va garantito il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, gli aggiornamenti della Protezione Civile: la diretta della conferenza stampa

next
Articolo Successivo

Coronavirus, i dati: altri 4.053 casi e 837 morti. Il trend continua a calare. Lombardia, meno ricoveri in Rianimazione: è la prima volta

next