Anche da lontano arriva l’omaggio ai medici, agli infermieri e al personale sanitario in prima linea contro l’epidemia di coronavirus. “Sono ammirato” scrive l’astronauta della Nasa Andrew Morgan. Egli stesso medico ha affidato il suo saluto al social accompagnandolo con un suo selfie nella cupola, la grande finestra panoramica della Stazione Spaziale, con la Terra sullo sfondo e uno stetoscopio che galleggia al suo fianco.

“Come medico, guardando il nostro pianeta – scrive Morgan nel tweet – penso agli operatori sanitari e ai volontari che stanno rischiando la vita in questa crisi. Diamo il meglio quando ci aiutiamo a vicenda. Sono ammirato dal vostro servizio altruistico. Grazie dalla Stazione Spaziale“. I due compagni di Morgan a bordo della stazione orbitale sono la collega della Nasa Jessica Meir e la cosmonauta Oleg Skripochka, dell’Agenzia Spaziale russa (Roscosmos), comandante dell’attuale Expedition 62. Il trio sarà presto raggiunto da tre colleghi, l’astronauta della Nasa Chris Cassidy e i cosmonauti Anatoly Ivanishin e Ivan Vagner il cui lancio, con la navetta russa Soyuz, è in programma il 9 aprile.

Foto dal profilo Twitter della Nasa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, al via negli Usa test molecolare che dà risposte in 13 minuti: tampone in ambulanza, risultato al Pronto soccorso

next
Articolo Successivo

Superluna e “incontro” tra Venere e Pleiadi, il cielo di aprile da osservare anche da casa

next