Un incendio è scoppiato nel campo profughi di Moria, sull’isola di Lesbo, in Grecia. “Ha provocato la morte di un bambino, secondo quanto riportato dai vigili del fuoco – sono le parole del capo progetto MSF a Lesbo, Marco Sandrone – Le fiamme hanno seminato paura e panico tra le persone che vivono nel campo. L’incendio è stato spento e non abbiamo informazioni sulle cause che l’hanno provocato o se ci sono altri morti o feriti. Le nostre équipe mediche nella clinica di MSF fuori dal campo stanno fornendo supporto medico e psicologico”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Qui a Berlino c’è pure il gelato al gusto ‘Corona’. Ma quanto è lontana Milano?

next
Articolo Successivo

Coronavirus, “7mila morti nel mondo”. L’Ue propone la chiusura dei confini esterni. Trump: “La situazione non è sotto controllo”. Merkel annuncia la chiusura di tutti i luoghi di ritrovo

next