Scuole e università deserte fino al 15 marzo. Lo scenario che si apre non è solo legato alla didattica online, ma anche ad altri momenti come il ricevimento degli studenti e i tanto attesi esami che tra poco dovrebbero essere sostenuti. All’Università Bocconi di Milano, realtà caratterizzata da sempre da un mix di culture e studenti provenienti da tutto il mondo, ci si sta attrezzando per affrontare le prossime settimane. “Le tecnologie non possono mai sostituire una modalità di contatto con gli studenti soprattutto all’interno di alcuni insegnamenti, però possono essere un’utile integrazione” dichiara Franco Miroglio, professore del Dipartimento di accounting della Bocconi. “Qui si era creato un bellissimo clima di interazione – ci racconta Riccardo Del Torto, studente – ora è difficile rimanere distanti, ma ci stiamo organizzando in gruppi di studio tramite internet. Anche se viviamo in zone diverse d’Italia io e i miei colleghi siamo sempre in contatto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili