“Le persone che sono in quarantena non devono andare in luoghi pubblici. Non è una bravata, non è una ragazzata, stiamo studiando eventuali conseguenze per un atto di questo tipo“. Lo ha detto in conferenza stampa il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro rispondendo a chi gli chiedeva un commento alle notizie di diverse fughe o violazioni delle misure disposte. “Io sono un medico, non un giurista – ha detto successivamente – non spetta a me dire quali siano le misure giuste, basterebbe il buon senso. Ma non è possibile che non si rispettino le indicazioni”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, la diretta – Oltre 4.600 casi, 197 morti, 462 in terapia intensiva e 523 guariti. Via libera del Cdm all’assunzione straordinaria di 20mila persone nella Sanità

next
Articolo Successivo

Coronavirus, diario dall’isolamento/13 – Domani sarà l’ultimo giorno di quarantena. Ma è giusto tornare dove l’allerta cresce?

next