“Secondo le stime dell’Unhcr, molto approssimative perché il movimento verso diverse parti è continuo, ci sono circa ventimila persone lungo tutta la linea di confine tra la Turchia e l’Unione europea“. Lo ha detto Stella Nanou, rappresentante dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, parlando della crisi migratoria ai confini della Grecia. “Oggi la situazione è più calma rispetto ai giorni scorsi”, racconta Nanou da Kastanies, cittadina greca al confine con la Turchia, “secondo le informazioni delle autorità greche, da venerdì circa 250 persone sono state arrestate per aver attraversato irregolarmente il confine terrestre. Negli ultimi due giorni più di 1200 persone sono arrivate sulle isole greche”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Dem, il Super Tuesday è un trionfo per Joe Biden. Sanders si prende la California. Bloomberg e Warren pensano al ritiro

next
Articolo Successivo

Usa 2020, Sanders: “Noi i migliori per battere Trump”. Poi la stoccata agli altri candidati: “Centinaia di milioni di dollari per la campagna”

next