Senso di responsabilità e unità di impegno” per “la migliore e più efficace risposta a tutela della salute dei nostri concittadini”. E’ quanto chiede il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che interviene per la prima volta dell’inizio dell’emergenza della diffusione del coronavirus in Lombardia e Veneto, venerdì. In una nota il capo dello Stato ha espresso riconoscenza a medici, personale sanitario, ricercatori, uomini e donne della Protezione civile e delle forze armate e a tutti quanti “si stanno impegnando – con abnegazione e generosità – per fronteggiare e arginare il rischio di diffusione”.

Il presidente sottolinea che ministero della Salute e Regioni “stanno operando con tempestività e hanno approntato i protocolli necessari ad affrontare l’emergenza, potendo contare su un sistema sanitario in grado di reagire con efficacia”. Un meccanismo che, sottolinea Mattarella, “richiede anche la piena collaborazione di tutta la popolazione secondo le indicazioni delle autorità sanitarie”. A coloro che sono stati colpiti dal virus “e alle loro comunità che vivono momenti di comprensibile ansia” il capo dello Stato esprime vicinanza, rivolgendo “un pensiero alle due vittime” e ai loro familiari.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, Friuli decreta stato d’emergenza fino al 31 luglio. Salvini: “Se Conte non è in grado, lasci”. Zingaretti: “Si vergogni”

next
Articolo Successivo

Dl intercettazioni, la discussione alla Camera dopo il via libera del Senato: la diretta video

next