Il primo vagone del Frecciarossa deragliato il 6 febbraio scorso dalla linea dell’Alta Velocità a Ospedaletto Lodigiano (Lodi) è stato alzato dai binari e lo si sta, ora, posizionando sul mezzo di trasporto eccezionale che dovrà condurlo alla riparazione. L’operazione si è svolta velocemente. In circa 5 minuti il vagone è stato alzato definitivamente dai binari e collocato sul mezzo di trasporto

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Frecciarossa deragliato, iniziate le operazioni di rimozione dai binari dell’Alta velocità. Il convoglio imbragato con cavi d’acciaio

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il racconto di Niccolò: “Lezione di vita, tornerò in Cina a ringraziare chi mi è stato vicino”

next