Un militare thailandese, Jakkrapanth Thomma, ha aperto il fuoco vicino al centro commerciale Terminal 21 di Korat. Il sergente ha compiuto una strage uccidendo 27 persone tra l’assalto militare la fuga all’interno del centro commerciale. L’uomo ha rubato un Humvee, ucciso il suo comandante, poi una donna e un uomo. Dopo la sparatoria si è rifugiato nel mall dove sarebbe rinchiuso con alcuni ostaggi e dopo alcune ore è stato ucciso dalle forze dell’ordine. Nelle immagini si sentono alcuni colpi esplosi dal killer e le urla della gente in fuga.

Video Twitter

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Thailandia, militare spara davanti a un centro commerciale di Korat: almeno 20 morti. Poi si nasconde tra i negozi: “Ha ostaggi”

next
Articolo Successivo

Egitto, arrestato un attivista Lgbt e studente a Bologna: “Picchiato e sottoposto a scosse elettriche”. Deve restare 15 giorni in custodia

next