Una lite, le urla che spingono i vicini a chiamare il 112: ma quando i carabinieri sono arrivati nell’appartamento di Piossasco, in provincia di Torino, hanno trovato i corpi senza vita di un uomo e una donna, riversi sul pavimento uno sopra all’altro. Dai primi rilevamenti, gli inquirenti seguono la pista dell’omicidio-suicidio: Andreas Pedersen Raae, 39enne di origini danesi e Anna Sergeevina Marochkina, cittadina russa di 32 anni, erano sposati da cinque anni. All’origine del litigio, riportano diverse testate locali, forse c’era la volontà di lei di separarsi.

Entrambi lavoravano nel campo del design: il 39enne danese era un piccolo imprenditore, titolare della ditta Ap Service 3D con sede a Piossasco. La donna invece, era impiegata presso una ditta di Rivalta, sempre in provincia di Torino. Sono state le urla provenienti dall’appartamento ad allertare i vicini, che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri: secondo una prima ricostruzione si tratta di una lite finita male, al termine della quale l’uomo avrebbe colpito la moglie alla gola con un coltello. Poi, con la stessa arma, si sarebbe colpito al torace, all’altezza del cuore, uccidendosi. È il secondo fatto di sangue in ambito familiare che si registra in Piemonte in una settimana: mercoledì a Biella un ex tipografo ha colpito con il ferro da stiro la convivente e poi ha tentato di suicidarsi, rimanendo gravemente ferito.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Brescia, agente di polizia locale si suicida. Era bersagliato sui social con insulti per aver parcheggiato in un posto per disabili

next