“Schifosi, sudici, andate a tossire a casa vostra pezzi di m****”. E poi, ancora, bestemmie e altri epiteti. È il video che gira su Whatsapp e su WeChat, l’applicazione di messaggistica utilizzata soprattutto in Cina, da giovedì pomeriggio e che ha scandalizzato i social. Nelle immagini una piccola comitiva di turisti orientali viene insultata per strada mentre è in visita a Firenze, verosimilmente a causa del coronavirus. La clip è stata diffusa su Facebook da un ex consigliere comunale di Campi Bisenzio, Angelo Hu, presidente anche di Associna Toscana. Ancora da verificare la veridicità delle immagini, ora in mano alla polizia postale. “Da Fiorentino e Italo Cinese, questo video mi ha fatto male come non pochi, Firenze è la città che amo e non può tacere di fronte a questi esempi di becera ignoranza. L’ignoranza non passerà!”, ha scritto sul social il 25enne.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, voli bloccati da e per la Cina: ecco chi può chiedere un rimborso e come

next
Articolo Successivo

Brindisi, irrompono in sala operatoria durante un intervento e aggrediscono medici: volevano un consulto immediato per un loro parente

next