Anche i pompieri sono scesi in piazza a Parigi per protestare contro le condizioni di lavoro. I Vigili del fuoco chiedono un aumento della paga in relazione al rischio del lavoro e alle riduzioni di personale. Durante la manifestazione, simbolicamente, due pompieri si sono dati fuoco, per poi farsi spegnere dai loro stessi colleghi. In tanti hanno ripreso la scena, condividendola sui social e descrivendola come una “mossa forte dettata dalla rabbia”. Nei pressi di Place de la Republique, inoltre, sono scoppiati degli scontri tra polizia e manifestanti, come riporta Bfmtv.

Video Twitter/ Eric Coquerel

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Parigi, scontri tra i vigili del fuoco e la polizia: la protesta dei pompieri francesi per ottenere migliori condizioni di lavoro

next
Articolo Successivo

Barcellona su clima e diritti è avanti a tutti. Ecco dove si giocano i destini dell’Europa

next