È morta di malaria Loredana Guida, l’insegnante e giornalista 44enne di Agrigento, che era appena ritornata da una vacanza a Lagos, in Nigeria. Aveva accusato febbre alta e nausea tanto da convincerla ad andare al pronto soccorso. Dopo aver trascorso nove ore in ospedale, senza che le diagnosticassero una malattia specifica, ha firmato le dimissioni ed è tornata a casa nonostante, come raccontano i parenti, avesse spiegato ai medici di esser appena tornata da un viaggio in Africa. Cinque giorni dopo però la sua condizione di salute è peggiorata: è stata trasportata già in coma all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento dove è stata ricoverata in rianimazione per una settimana. Fino al decesso la notte scorsa.

Secondo quanto ricostruito dal direttore sanitario dell’ospedale Antonello Seminerio “la paziente è arrivata una prima volta al pronto soccorso il 15 gennaio, alle 11,40 circa. Dopo circa 4 ore è stata visitata e presa in carico con un codice verde. Aveva febbre alta, sono stati eseguiti degli esami di routine. Però poi la paziente ha firmato le proprie dimissioni ed è andata via”. E ha aggiunto: “È ritornata dopo 5 giorni ma era già in coma, in condizioni critiche ed è stata quasi subito ricoverata in rianimazione. Ci siamo confrontati anche con centri specialistici a Palermo e a Roma per seguire i protocolli terapeutici previsti in questi casi”.

La famiglia ha annunciato che presenterà una denuncia: per i parenti i sanitari non avrebbero riconosciuto immediatamente la malattia e, dunque, la diagnosi era arrivata quando ormai era troppo tardi. Sempre i familiari hanno confermato che prima di andare in Nigeria Loredana Guida si sia sottoposta alla profilassi antimalarica. La Procura di Agrigento aprirà un fascicolo, mentre non è stata avviata nessuna inchiesta interna all’ospedale.

“I giornalisti della città – scrive l’Assostampa di Agrigento in una nota – piangono la scomparsa della collega Loredana Guida. Era figlia di Leonardo, altro collega scomparso prematuramente sette anni fa. Era una collega caparbia, scrupolosa e dalla grande umanità. Per oltre 15 anni ha collaborato con il Giornale di Sicilia e col sito Agrigentonotizie. L’Associazione Siciliana della Stampa di Agrigento, in questo momento di grande dolore, è vicina e si stringe attorno alla famiglia Guida”.

Foto dal profilo Facebook di Loredana Guida

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ragusa, schiaffi e spintoni ai bambini: arrestate due maestre di scuola materna. Le immagini

next
Articolo Successivo

Rovigo, “trasportata in ambulanza a Padova, ho partorito durante il viaggio. Mio figlio ha fratture alle braccia ed ematomi al cervello”

next