A Reggio Emilia almeno 9mila “sardine” hanno riempito piazza Prampolini, mentre a Perugia almeno 5mila persone hanno riempito piazza della Repubblica. Nonostante in nessuna delle due città fosse previsto un comizio di Matteo Salvini, i manifestanti hanno deciso di manifestare per unirsi alle decine di piazze spontanee organizzate dopo il primo successo in piazza Maggiore a Bologna del 14 novembre scorso. A Reggio Emilia erano presenti anche i promotori delle “sardine” e la folla ha cantato non solo “Bella ciao”, ma anche “Com’è profondo il mare” di Lucio Dalla, canzone che è stata scelta come inno del movimento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Di Maio: “Da conflitto di interessi a salario minimo, road map col Pd per nuovo contratto. Prescrizione? Spero troveremo accordo”

next
Articolo Successivo

Reggio Emilia, Sardine in piazza: “Non votavo, ma ora non posso stare a casa”, “Politici con la maiuscola? Bonaccini. Ma Pd non ci sfrutti”

next