Nel corso delle ultime settimane abbiamo provato True Image 2020, l’ultima versione della suite di utility per backup ed archiviazione dei dati per PC Windows prodotta da Acronis.

Quello che ci è saltato subito all’occhio è la semplicità dell’interfaccia, che permette senza troppi orpelli o complicazioni di effettuare l’operazione richiesta. Sul versante backup le opzioni offerte dal software di Acronis sono molteplici, vedendo possibile effettuare una copia di tutti i dati presenti sul pc, di un singolo disco o di una sola cartella o verso un disco esterno o verso il cloud (acquistando l’abbonamento base si ha accesso per un anno ad 250GB di spazio sui server del produttore), il tutto con pochi click, potendo optare per effettuarla subito o programmarne un’esecuzione successiva; senza bisogno di altri interventi il software effettuerà giornalmente, in modo automatico, i backup richiesti. Accedendo alle opzioni è possibile modificare la periodicità dell’archiviazione, potendo anche effettuare backup ogni ora, ogni settimana/mese (decidendo il giorno specifico), o legarlo a specifici eventi (come il riavvio o lo spegnimento del PC); per i soli backup su disco esterno è possibile inoltre scegliere la tipologia di backup da effettuare ad ogni pianificazione, optando tra incrementale (il backup viene aggiornato con le modifiche), completa (viene creata una nuova copia integrale) o differenziale (vengono salvate delle copie con solo le differenze rispetto alla precedente). Il software di Acronis offre anche altre opzioni interessanti, come il backup di dispositivi mobili (installando apposita app sullo smartphone) ed il backup dei servizi cloud come One Drive.

Sul versante dell’archiviazione, True Image 2020 permette di analizzare il proprio disco alla ricerca di file di grosse dimensioni o poco utilizzati, e di spostarli in un archivio esterno (sia un disco usb che sul cloud di Acronis), con l’opzione di crittografarli. Anche in questo caso l’operazione è molto semplice, ed in pochi click permette di trovarsi davanti all’elenco dei file che il software reputa archiviabili, selezionarli tramite semplici checkbox ed inviarli alla destinazione prescelta. Una volta trasferiti i file manterranno un’alberatura delle directory simile a quella originaria, sia su disco esterno che, qualora si opti per il cloud, sul disco virtuale “AcronisDrive” (disponibile su esplora risorse).

Acronis True Image 2020 oltre alle funzioni base di backup ed archiviazione offre alcuni strumenti aggiuntivi come la sincronizzazione di file e cartelle tra due pc, la protezione da ramsonware e cryptomining indesiderati, la pulizia del sistema (funziona in modo più profondo della pulizia disco presente su Windows), la clonazione del disco (utile ad esempio per passare ad un SSD o per sostituire il disco esistente) e la creazione di dischi di Rescue, per ripristinare il PC in caso di problematiche gravi.

Nel complesso abbiamo trovato la suite di Acronis utile nel semplificare la pianificazione e gestione dei backup, rendendoli fattibili senza la necessità di grandi conoscenze informatiche, e di altre operazioni solitamente complesse, il tutto ad un prezzo a nostro parere non eccessivo, ovviamente va rapportato all’importanza dei dati da “salvare”. Il solo software, rinunciando alle funzionalità “cloud”, è in vendita a 49€, mentre sono disponibili due tagli di abbonamenti annuali (49€ e 99€) che comprendono, oltre alla licenza per il software, rispettivamente 250GB e 1TB di spazio cloud, con la possibilità di acquistare spazio ulteriore; la versione “Premium”, la più costosa, offre in più anche la firma elettronica dei file e la certificazione dei file tramite blockchain

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Xiaomi Mi 9T Pro, uno degli smartphone più convenienti del momento in offerta su Amazon

next
Articolo Successivo

Fatevi un selfie dal satellite con Spelfie, l’app per gli eventi di massa

next