È passata l’una di notte quando il Ministro della giustizia Alfonso Bonafede incontra i giornalisti fuori da Palazzo Chigi. “Risultato che possiamo definire epocale. Sopra i 100mila euro di somma la pena attuale che ora va da 1 anno e 6 mesi a 6 anni sarà da 4 anni a 8 anni”. Le norme inserite nel decreto fiscale entreranno in vigore solo dopo l’approvazione del Parlamento e dunque soggette a modifiche. Un compromesso tra le diverse sensibilità dei partiti della maggioranza, spiega il Ministro, che afferma con sicurezza “non ho nessun timore di modifiche del testo da parte del Parlamento”. Altre misure come ad esempio le sanzioni per il mancato possesso del Pos da parte dei commercianti ed il nuovo testo all’uso del contante, invece, verranno posticipate di sei mesi ed entreranno in vigore solo nel luglio 2020, ma per Bonafede “lo Stato ed il governo dimostrano di essere dalla parte di chi lavora e paga onestamente le tasse e decidono finalmente i grandi evasori pagano e pagano con il carcere

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Fornaro (Leu): “Proposta M5s del carcere per i grandi evasori è nel decreto fiscale”

next
Articolo Successivo

Sondaggi Swg: “La manifestazione di Roma spinge la destra: Lega al 34 e record Fdi all’8,4%. Italia viva al 5,6% supera Fi. In calo Pd e M5s”

next