Violenti scontri nella notte a Santiago tra manifestanti e polizia. Nella capitale del Cile è esploso il malcontento della popolazione dopo una serie di misure approvate dal governo e ritenute ingiuste (l’ultima, in ordine, l’aumento del costo dei biglietti del trasporto pubblico). Nelle immagini, la guerriglia iniziata ieri e andata avanti tutta la notte. Le persone scese in strada denunciano: “Le forze dell’ordine hanno sparato sui manifestanti“. Al momento, è arrivata la notizia di tre persone morte a causa di un incendio all’interno di un supermercato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cile, a Santiago tornano carri armati e coprifuoco. Tre morti negli scontri

next
Articolo Successivo

Il 15 ottobre è stata la Giornata del lavarsi le mani. Ma la rivoluzione ‘igienica’ deve essere un’altra

next