Violenti scontri nella notte a Santiago tra manifestanti e polizia. Nella capitale del Cile è esploso il malcontento della popolazione dopo una serie di misure approvate dal governo e ritenute ingiuste (l’ultima, in ordine, l’aumento del costo dei biglietti del trasporto pubblico). Nelle immagini, la guerriglia iniziata ieri e andata avanti tutta la notte. Le persone scese in strada denunciano: “Le forze dell’ordine hanno sparato sui manifestanti“. Al momento, è arrivata la notizia di tre persone morte a causa di un incendio all’interno di un supermercato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cile, a Santiago tornano carri armati e coprifuoco. Tre morti negli scontri

next
Articolo Successivo

Il 15 ottobre è stata la Giornata del lavarsi le mani. Ma la rivoluzione ‘igienica’ deve essere un’altra

next