L’intervento in aula del deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano per ricordare le vittime della strage di Halle: “Porto per la prima volta la kippah in Aula – ha detto -. Le mie non sono parole retoriche o impaurite, ma parole commosse e di cordoglio per le vittime di ieri in Germania, la culla del nazismo ancora oggi attraversata da una ondata di neonazismo. Non è una vicenda qualsiasi, antisemitismo è una malapianta che riguarda tutti, antisemitismo un segnale della decadenza civile di una società e della sua dimensione dell’odio”.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Manovra, Faro (M5s) interviene ma viene interrotta dalla Lega: “Venduti, mai col Pd”. Bagarre in Aula, seduta sospesa

next
Articolo Successivo

Roma, Salvini: “Città è una schifezza. Mi scuso per aver invitato a votare la Raggi”. Poi su Lapo: “Ha la credibilità di quel gabbiano”

next