“Se sono qui è perché il tempo sta per scadere”. Il Wwf ha diffuso un video di animazione ideato da Paolo Marcellini (che ne ha curato anche la regia) e doppiato da Luca Ward, in cui il panda, da sempre animale simbolo dell’organizzazione che si occupa della difesa delle specie in pericolo, fa un discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Nel video l’animale sferza i delegati dei paesi dell’Assemblea: “Appena 50 anni fa la mia specie era praticamente estinta. Grazie al lavoro del Wwwf ed ai suoi sostenitori oggi siamo salvi. Ora, però, moltissime altre specie sulla terra sono in pericolo. Ed è vostra la responsabilità”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Il monito di Greta Thunberg all’Onu: “Siamo uniti e inarrestabili”. L’attivista accolta da un’ovazione

prev
Articolo Successivo

Biodegradabile, compostabile, carbon neutral: cosa significano le parole della sostenibilità ambientale

next