“In quasi 30 anni di carriera non avevo mai neppure ipotizzato di potermi candidare per il Consiglio superiore della magistratura“, a parlare è Nino Di Matteo, rispondendo alle domande di Marco Lillo durante uno degli incontri organizzati nell’ambito della festa per i 10 anni del Fatto Quotidiano al Parco della Versiliana (Marina di Pietrasanta). “In questi ultimi decenni il Csm e l’Anm spesso hanno lasciato soli i magistrati più impegnati nell’attività giudiziaria – ha continuato -, questo non è giusto che si verifichi. La funzione del Csm è altissima. Proprio nel momento in cui è emerso lo scandalo (Palamara ndr), ho pensato che fosse il momento di cambiare le cose”. E, ha spiegato: “La mia non è una candidatura di sistema, non sono iscritto alle correnti, non intendo iscrivermi, voglio rappresentare una figura autonoma e indipendente, al Csm vorrei fare il giudice, quello che si si studia le cose, valuta le cose per come stanno, respingendo al mittente ogni opportunismo personale o di gruppo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Versiliana 2019, la sinistra a un bivio? Rivedi l’incontro con Carlo Calenda e Pierluigi Bersani

next
Articolo Successivo

Versiliana 2019, botta e risposta tra Calenda e Bersani sul governo Pd-M5s. “Accordo favorirà la Lega”, “No, è il contrario. Proviamoci”

next