Alla Festa dei 10 anni de Il Fatto Quotidiano a Marina di Pietrasanta spazio al dibattito sulle trattative guidate dal presidente incaricato Giuseppe Conte, per la nascita del governo tra Pd e M5s. “Conte dovrà essere molto bravo se vorrà arrivare ad un voto di fiducia” commenta Antonio Padellaro, fondatore ed editorialista de Il Fatto Quotidiano. “Dai nomi e dal programma si capirà se questo sarà un esecutivo che gestirà solo il potere o se sarà veramente un governo di svolta. Da ciò dipenderà il futuro politico di Matteo Salvini” sottolinea Fabrizio D’Esposito, altra firma del Fatto.

Per Paolo Mieli, invece “questo governo arriverà a fine legislatura perché nessuno dei partiti che ne costituiranno la maggioranza parlamentare ha interesse ad andare ad elezioni anticipate”. Intanto anche oggi durante le consultazioni svolte da Conte emergono differenze programmatiche e su queste Padellaro sottolinea: “I problemi tra Pd e 5 Stelle si avranno sui temi veri, due per tutti, il Tav che si riproporrà vedrete e le politiche sull’immigrazione”. Ospite d’onore del dibattito Renzo Arbore, che questa si esibirà alla festa del Fatto Quotidiano. “Un canzone per questo governo? Chi sas, chi sas, chi sas…” risponde l’artista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it,
ABBIAMO BISOGNO DI TE

Su ilfattoquotidiano.it navighi gratis: ma il nostro lavoro ha un costo. E la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è bloccata, fatica a ripagarlo. Sostienici. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Versiliana 2019, rivedi il dibattito con Antonio Padellaro e Paolo Mieli: “E ora cosa succede?”

next
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Fabio Anselmo e Ilaria Cucchi raccontano i loro “Dieci anni dal buio alla luce”

next