Il presidente della Liguria e leader del movimento “Cambiamo” Giovanni Toti è stato ospite alla Festa della Lega Toscana, per un’intervista con Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega in Senato. Molti i temi affrontati, a partire dal buon governo di centrodestra che ha conquistato tante regioni da sempre governate dalla sinistra, come lo era la Liguria, che dalla vittoria di Toti nel 2015 a oggi è arrivata ad essere guidata per oltre l’80% da amministrazioni di centrodestra.

I cittadini con il loro voto hanno premiato nei territori di tutta Italia la politica del fare, la politica dei sì, della meritocrazia, di idee e volti nuovi, con tante buone ricette che andrebbero “esportate” a livello nazionale: questa è la strada giusta per creare un centrodestra nuovo in grado di crescere e affrontare le sfide che lo attendono. “Cosa servirebbe domani al Paese? Dobbiamo chiederci questo. Io non ho mai appoggiato questo Governo, anche se non sono mai stati tra gli oppositori. Alcune cose hanno funzionato, tra cui il Decreto Genova e come abbiamo affrontato l’emergenza di Ponte Morandi, altre cose hanno funzionato meno come la Gronda che aspettiamo da troppo tempo. Io credo che Salvini si sia reso conto che la spinta propulsiva di questo Governo era finita e che c’era la possibilità di fare un Governo diverso, con una coerenza politica maggiore”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Crisi, Romeo (Lega): “M5s? Salvini ha avuto pazienza. Di nuovo con loro? Mai dire mai”

prev
Articolo Successivo

Crisi, Prodi lancia “Orsola”: “Governo M5s-Pd duraturo costruito su progetto con obiettivi e impegni finanziari precisi. Come in Germania”

next