Un aereo passeggeri russo è stato costretto ad un atterraggio d’emergenza vicino all’aeroporto Zhukovsky di Mosca: 23 i feriti. Un Airbus della Ural Airlines con 226 passeggeri a bordo e 7 membri dell’equipaggio si è imbattuto in uno stormo di uccelli durante il decollo stamane dall’aeroporto moscovita. L’impatto ha provocato un malfunzionamento dei motori che ha costretto il pilota ad un atterraggio d’emergenza in un campo di grano a un chilometro dallo scalo. 23 persone, inclusi 5 bambini, sono stati portati in ospedale

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russia, stormo di uccelli finisce nei motori: atterraggio di emergenza all’aeroporto di Mosca. “23 passeggeri sono rimasti feriti”

next
Articolo Successivo

Iran, Gibilterra libera la petroliera iraniana Grace 1, nonostante il no di Trump. Ora Londra aspetta il rilascio della Stena Impero

next