Vittorio Sgarbi è accusato di aver autenticato delle opere false di Gino De Dominicis, il fatto è al centro di un’inchiesta della Procura di Roma (leggi l’articolo da il Fatto Quotidiano del 7 agosto 2019) che vede indagati, tra gli altri, proprio il critico d’arte. Oggi sul suo profilo facebook ha pubblicato un video di 14 minuti in cui racconta la sua versione dei fatti, attaccando il pm Laura Condemi, il gip Daniela Caramico D’Auria, la consulente della Procura Isabella Quattrocchi e l’arma dei carabinieri: “Indagini corrotte da ignoranza e pregiudizio – scrive a corredo del video -. Magistrati non hanno capito niente!”, poi la lunga invettiva.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fondi Lega, Cassazione prescrive truffa per Bossi e Belsito, ma per lui processo bis. Confermata confisca 49 milioni

prev
Articolo Successivo

Lega-Russia, audio dell’hotel Metropol consegnato ai difensori degli indagati

next