Dopo la strage di El Paso, dove sabato sera sono state uccise 20 persone e ferite altre 26, un’altra sparatoria è avvenuta negli Stati Uniti, a Dayton, in Ohio, con almeno 9 morti e 26 feriti. A riportarlo sono i media locali. Stando agli ultimi aggiornamenti del Dayton Daily News, la polizia è intervenuta dopo la segnalazione della presenza di uno “sparatore attivo” poco dopo le 1 ora locale in un bar nel noto quartiere della vita notturna dell’Oregon district. Si cercherebbe anche un secondo uomo che potrebbe aver l’asciato la zona a bordo di una jeep scura. Secondo quanto riportato dalla stampa, uno dei due presunti esecutori della strage è stato ucciso nello scontro con le forze dell’ordine.

Il killer, fanno sapere le autorità, ha aperto il fuoco sulla strada sparando “con una grande pistola con più colpi“. La polizia sta lavorando per identificare il tiratore e l’Fbi sta fornendo tutta l’assistenza necessaria sul piano investigativo. “Fortunatamente – ha spiegato Matt Carper della polizia della cittadina dell’Ohio – avevamo più agenti nelle immediate vicinanze quando sono iniziati gli spari e siamo subito intervenuti. È un incidente tragico e stiamo facendo tutto il possibile per cercare di identificare le motivazioni di chi ha sparato. Sono stati sentiti molti testimoni per capire se oltre all’aggressore ucciso sia coinvolto qualcun’altro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista