Per contrastare l’uso della plastica, Milano parte dalle scuole: a settembre l’amministrazione regalerà borracce di alluminio a tutti i bambini delle elementari e delle medie. Il sindaco Beppe Sala, che come ha annunciato nei giorni scorsi ha deciso di “accorpare le deleghe relative alla Transizione Ambientale e di prenderle direttamente in carico”, ha precisato che “ecologia e sostenibilità continueranno a guidare” le scelte dell’amministrazione, dalla mobilità all’urbanistica, “con l’obiettivo di disegnare un progetto sociale più responsabile e consapevole per la Milano del 2030 e oltre”.

Il sindaco, scrive Repubblica, sta cercando gli sponsor per l’iniziativa e punta a coinvolgere le aziende partecipate A2a (multiutility per energia elettrica e gas) e Metropolitana milanese. “Il messaggio che vogliamo dare è che con buone pratiche come questa si può arrivare ad abolire i distributori automatici che hanno solo confezioni di plastica per le bevande. E poi – ha aggiunto – serve anche per dire che l’acqua del sindaco è buona, e le borracce si possono riempire anche così”. Ma non ci sono soltanto le scuole: Milano infatti vuole anche coinvolgere le aziende municipalizzate e aprire tavoli di confronto col mondo del commercio per capire quali possano essere soluzioni plastic free.  “Assieme – dice ancora Sala – dobbiamo capire come sviluppare azioni concrete per ridurre il consumo di plastica, per migliorare la qualità ambientale: sono temi sui quali una città come Milano deve e può investire” .

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Specie a rischio, rimangono solo 3.890 tigri sulla terra: la prima causa del declino è il bracconaggio

next
Articolo Successivo

Luca Parmitano, dalla Iss l’allarme per il riscaldamento globale: “Ho visto deserti avanzare e ghiacciai sciogliersi”

next