“Finitela cretini, deficienti, questo è un luogo sacro”. Così un prete ha protestato contro i partecipanti alla quarantatreesima edizione del RAAB, un rally riservato a vetture storiche che si disputa sull’Appennino bolognese. La gara passa da Tavianella, a poca distanza dal santuario della Beata Vergine delle Grazie di Boccadirio. Proprio la prossimità con il santuario è stata la causa scatenante della furia del religioso che ha ritenuto inopportuni i rumori prodotti dai motori. Le immagini sono state pubblicate domenica mattina sulla pagina facebook di un appassionato, Luca Armeni e hanno fatto rapidamente il giro della rete

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alessandria, ultraleggero precipita sulla corsia d’emergenza della A26: morto il pilota

prev
Articolo Successivo

Carabiniere ucciso a Roma, folla ai funerali nella chiesa delle nozze. Nistri: “Le polemiche non siano la 12esima coltellata”

next