“Finitela cretini, deficienti, questo è un luogo sacro”. Così un prete ha protestato contro i partecipanti alla quarantatreesima edizione del RAAB, un rally riservato a vetture storiche che si disputa sull’Appennino bolognese. La gara passa da Tavianella, a poca distanza dal santuario della Beata Vergine delle Grazie di Boccadirio. Proprio la prossimità con il santuario è stata la causa scatenante della furia del religioso che ha ritenuto inopportuni i rumori prodotti dai motori. Le immagini sono state pubblicate domenica mattina sulla pagina facebook di un appassionato, Luca Armeni e hanno fatto rapidamente il giro della rete

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alessandria, ultraleggero precipita sulla corsia d’emergenza della A26: morto il pilota

next
Articolo Successivo

Carabiniere ucciso a Roma, folla ai funerali nella chiesa delle nozze. Nistri: “Le polemiche non siano la 12esima coltellata”

next