Un cordone pacifico di attivisti di Greenpeace ha bloccato il transito dell’auto che stava portando il premier entrante Boris Johnson dalla regina Elisabetta. Mentre l’auto del futuro primo ministro passava su The Mall, a Londra, gli attivisti hanno fermato per qualche istante il corteo e le auto di sicurezza e hanno steso uno striscione con il messaggio “Emergenza climatica” davanti al veicolo sul quale stava viaggiando Johnson. “I cambiamenti climatici devono essere al centro delle politiche di questa nuova amministrazione fin dal primo giorno, in questo preciso momento il primo ministro ha la grandissima responsabilità di agire sull’emergenza climatica. Se vogliamo avere la possibilità di lasciare un mondo abitabile ai nostri figli, dobbiamo agire immediatamente“, ha dichiarato il direttore esecutivo di Greenpeace UK, John Sauven.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Uk, Boris Johnson è primo ministro. “Brexit entro 31 ottobre, faremo nuovo accordo con Ue”. Raab nuovo ministro degli Esteri

prev
Articolo Successivo

Corea del Nord lancia due missili nel Mare del Giappone. Seul: “È una minaccia”

next