L’audizione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in Commissione parlamentare per le questioni regionali nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul processo di attuazione del “regionalismo differenziato”. Così il ministro: “In premessa, vorrei evidenziare che, per quanto concerne il mio Dicastero, il dibattito sul regionalismo all’interno del Governo è stato portato a compimento con profitto. Al di là, infatti, del dibattito più generale che è in corso in questi giorni, posso dire con soddisfazione che per le materie del Mit si è trovata l’intesa con la mia collega degli Affari regionali e quindi un proficuo accordo tra Movimento 5 Stelle e Lega.

Continuiamo a lavorare per un progetto che tenga assieme le rivendicazioni, legittime e democratiche, dei territori con l’esigenza di preservare l’unità nazionale. Le differenze vanno esaltate per consolidare, non per spaccare il Paese. Dunque, il Governo chiede attenzione, collaborazione e rispetto per una riforma che dovrà funzionare nel tempo e dovrà servire alle prossime generazioni, non alle prossime elezioni”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ddl Pillon, per il M5S la proposta sull’affido condiviso è “superata”. Ma il leghista è stato comunque confermato relatore

prev
Articolo Successivo

Pd, Rosato: “Intesa con M5s? No. Noi alleati di Berlusconi ma non c’era Toninelli ministro”

next