E’ stato sospeso dall’incarico di governo il sottosegretario britannico agli Esteri Mark Field, finito nella bufera per aver spintonato e preso per il collo una attivista di Greenpeace infiltratasi ieri sera con altri manifestanti durante una tradizionale cena di gala del mondo politico e del business alla Mansion House di Londra per protestare sull’emergenza legata ai cambiamenti climatici.

Lo ha deciso la premier Tory uscente, Theresa May, dopo aver visionato il video-scandalo che ha testimoniato quanto avvenuto. “Il primo ministro ha visto le immagini e le ha trovate molto preoccupanti”, ha detto un portavoce di Downing Street, precisando che “Field resterà sospeso da sottosegretario” per tutta la durata di un’inchiesta interna appena aperta.

Field si è giustificato dicendo di aver agito “d’istinto” temendo una minaccia da parte della dimostrante, Areeba Hamid, ma molti lo hanno criticato e l’opposizione laburista ne ha chiesto il siluramento. Hamid e Greenpeace hanno denunciato da parte loro l’accaduto come “un’aggressione scioccante”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usa, Trump dà il via libera a raid militari contro l’Iran: poi sospende tutto

prev
Articolo Successivo

Iran, gli Usa stanno uccidendo l’accordo nucleare. E l’Europa è complice

next