Tra le nuove intercettazioni trasmesse dalla Procura di Perugia al Consiglio superiore della magistratura, che raccontano i colloqui del pubblico ministro Luca Palamara e le sue manovre in merito alla spartizione delle nomine ai vertici degli uffici giudiziari e per ottenere informazioni in merito all’inchiesta per corruzione a suo carico avviata da Perugia, c’è anche la registrazione di un incontro – ancora secretato, ndr, – in cui lo stesso Palamara ha cercato di chiedere aiuto al procuratore della Cassazione, Riccardo Fuzio. Ovvero, lo stesso procuratore che ha poi avviato l’azione disciplinare contro di lui, oltre che contro i cinque consiglieri del Csm che hanno partecipato alla riunione notturna in un albergo romano.

Presente a un convegno a Roma, all’assemblea di “Assolavoro”, Riccardo Fuzio non ha però voluto commentare quanto emerso, né fornire chiarimenti. Anzi, scortato e infastidito dalla presenza dei cronisti, ha tagliato corto: “Sono qui per altro, mi costringete ad andare via…“.

Né ha replicato alle domande sull’ipotesi di un suo possibile passo indietro. Il colloquio tra Palamara e Fuzio è stato captato dal “trojan” nel cellulare dello stesso Palamara e risale allo scorso 27 maggio.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Anm, eletto il nuovo presidente: è Luca Poniz di Area: “Gigantesca questione morale. Grati ai pm di Roma e Perugia”

next
Articolo Successivo

Francesco Belsito assolto dall’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’appropriazione indebita e al riciclaggio

next