Sono gelosa e sono sicura che mio marito – Francesco Montanari, “Il libanese” di Romanzo criminale – mi abbia tradito, però non ho le prove e lascio correre”. La conduttrice radio e tv Andrea Delogu, ospite della terza stagione di “Belve”, il programma condotto da Francesca Fagnani, in onda venerdì 7 giugno alle 22.45 dichiara di essere gelosa e di aver controllato “ogni tanto per togliermi la soddisfazione” il cellulare del marito. “Le dico subito che qui a “Belve” tutte hanno detto di controllare i cellulari, di pedinare, anzi invitano e danno consigli – spiega la giornalista – Lei fa parte del gruppo delle controllatrici?”. “Sì io controllo, ho controllato ogni tanto per togliermi la soddisfazione, però voglio fidarmi”, dice il volto di Stracult che, però subito dopo afferma: “Io credo di avere le corna” e spiega: “Non ho le prove. Ho dei sentori e mezze prove che non si sono mai concluse. Sono sicura che Francesco mi abbia tradito, sono certa che mi abbia tradito, però ho anche pensato: ‘Io butto questo amore che per me è fondamentale perché mio marito è proprio un pezzo di me, sarei disposta a buttarlo, nel saperlo, ad avere la certezza del tradimento’ perché l’orgoglio svetta su ogni altra mia caratteristica e ho pensato: ‘Lo lascio per che cosa? Per un dubbio? Ho quasi la certezza, ma non ho la sicurezza e quindi questa la lascio passare, però è un pensiero che rimane lì”.

“Belve” (8 episodi da 30’) è scritto da Francesca Fagnani e prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Belve (Nove), Andrea Delogu: “Ho avuto una storia d’amore con Silvio Muccino poi ci siamo persi di vista”

prev
Articolo Successivo

Balle Spaziali, Travaglio smonta 4 fake news: “È vero che Toninelli blocca il progetto per spostare le grandi navi da Venezia?”

next