Al padre Brian era stato diagnosticato un cancro alla gola, che lo aveva tenuto lontano dai campi da calcio per lungo tempo. Ieri sera, dopo la finale di Champions League vinta contro il Tottenham, il capitano del Liverpool (e figlio di Brian) Jordan Henderson gli è andato incontro. I due si sono abbracciati per diverse secondi tra gli applausi del pubblico e gli scatti dei fotografi. “Sono orgolgioso di lui – ha dichiarato il padre – a dieci anni, quando lo portai all’Old Trafford per una finale (quella tra Milan e Juventus, ndr) mi disse che un giorno avrebbe vinto la Coppa. Ce l’ha fatta”.

Video Instagram

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Yennaris, primo calciatore naturalizzato cinese convocato dalla Nazionale: l’ultima trovata di Xi per arrivare al Mondiale

prev
Articolo Successivo

Diritti tv, la grande fuga dalla Serie A: altro che effetto Ronaldo. L’inchiesta in edicola sul Fatto Quotidiano del lunedì

next