La neve li aveva coperti per mesi, ma ora che si è sciolta centinaia e centinaia di alberi spezzati sono riaffiorati lungo le vallate e le strade. Ci troviamo lungo la strada che collega l’Alpe di Pampeago al passo di Lavazè. La zona, insieme alle aree del Cadore e del Veneto settentrionale, era stata colpita lo scorso novembre da una forte tempesta che aveva provocato ingenti danni.

Video Facebook/Diego Leder

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Prosciutto dop, abbiamo documentato i gravi maltrattamenti subiti dai maiali

prev
Articolo Successivo

Codice della strada, la riforma va nella direzione giusta. Ma con gravi dimenticanze

next