L’Olanda e il Regno Unito sono stati i primi due Paesi Ue a completare le operazioni di voto. E ad urne chiuse sono arrivati i primi exit-poll per quanto riguarda i Paesi Bassi: il primo partito sono i Laburisti (PvdA) del commissario europeo Frans Timmermans che avrebbe ottenuto 5 seggi su 26 con il 18,4% dei voti secondo le rilevazioni di Ipsos pubblicate dai media olandesi.

Agli euroscettici del Forum per la democrazia (Fvd) e il Pvv di Geert Wilders – tra gli alleati di Matteo Salvini – andrebbero 4 europarlamentari, ma con una crescita dei primi (3 seggi, 11,2% dei voti) e un arretramento degli altri che passerebbero da 4 a un rappresentante a Bruxelles in virtù del 4% di preferenze. Anche ai liberali di Rutte vanno quattro seggi.

Guadagna un seggio la sinistra verde di Gl, che passa da 2 a 3 con il 10,4%, mentre arretra il Partito Socialista che secondo Ipsos avrebbe conquistato un solo europarlamentare. In leggero aumento l’affluenza: alle urne si è recato il 41,2% degli elettori. Nel 2014 era il 32%, nel 2009 era 33. Nessuna previsione è attesa invece per il voto nel Regno Unito, dove i primi exit-poll sono previsti domenica in concomitanza con la chiusura degli altri seggi in Europa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Europee, 5 “impresentabili” per la commissione Antimafia: ci sono anche Silvio Berlusconi e Pietro Tatarella

next
Articolo Successivo

Europee 2019, a Roma oltre mille dipendenti Atac in permesso elettorale. Azienda costretta a rimodulare il servizio

next