L’annuncio di Google relativo alla sospensione del supporto ai servizi Google Play Store per i prodotti Huawei sta sollevando decine di domande fra i consumatori. Prima fra tutta, coloro che posseggono già uno smartphone dell’azienda cinese chiedono se potranno ancora aggiornarlo, o se dovranno fare a meno di tutti i servizi di Google.

Huawei ha appena diffuso una nota ufficiale in cui puntualizza che gli smartphone già in commercio continueranno a funzionare regolarmente e sarà garantita l’assistenza post vendita.

Huawei ha apportato sostanziali contributi allo sviluppo e alla crescita di Android in tutto il mondo. Come uno dei principali partner globali di Android, abbiamo lavorato a stretto contatto con la loro piattaforma open source per sviluppare un ecosistema che ha avvantaggiato sia gli utenti che l’industria. Huawei continuerà a fornire aggiornamenti di sicurezza e servizi post-vendita a tutti gli smartphone e tablet Huawei e Honor esistenti che coprono quelli già venduti o ancora disponibili a livello globale. Continueremo a costruire un ecosistema software sicuro e sostenibile, al fine di fornire la migliore esperienza a tutti gli utenti a livello globale.”

La nota fa il paio con quanto già dichiarato da Google, che aveva appunto confermato il fatto che il Play Store e i servizi di sicurezza Play Protect continueranno a funzionare sui dispositivi Huawei già in commercio.

In sostanza, per chi ha già uno smartphone Huawei non cambia nulla: gli aggiornamenti del sistema operativo continueranno ad essere disponibile, è sarà possibile continuare a fruire dei servizi di Google, come se niente fosse successo.

Il punto di domanda resta sui prodotti non ancora commercializzati, continueremo a seguire la vicenda e vi aggiorneremo tempestivamente non appena ci saranno informazioni certe e ufficiali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Rainbow Six Pro League: il Team Empire trionfa nella spettacolare finale milanese

next