“Cosa accadrà dopo le Europee considerate le tensioni con il M5s? Si andrà avanti a lavorare più tranquillamente, la riforma della Giustizia sarà lo snodo fondamentale”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini, intervenendo alla presentazione di un libro di Carlo Nordio al Senato. “Il ministro della Giustizia Bonafede ha le sue idee- aggiunge- noi abbiamo le nostre. Aspettiamo di conoscerle, poi miglioreremo”, ha chiarito. E ancora, provocando il M5s sulla prescrizione, dato che da tempo i pentastellati insistono sul fatto che riforma della prescrizione e del processo penale non sono collegati, al contrario di quanto sostiene Salvini: “Gli accordi sulla Giustizia sono chiari. quindi o parte la riforma complessiva del processo penale, in cui la prescrizione potrà essere una minima parte del complesso, oppure non esistono processi all’infinito che vanno a sopvrapporsi in una struttura come quella di oggi che è barbara”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Spread, Mattarella: “Ora sforzo collettivo per rilanciare fiducia famiglie e imprese. Misure per investimenti e occupazione”

prev
Articolo Successivo

Europee, Salvini: “Si vota per l’Ue, non userò elezioni per dinamiche italiane o per chiedere rimpasti di governo”

next