Applausi ma anche contestazioni per la sindaca di Roma, Virginia Raggi, salita sul palco dell’Anpi a Porta San Paolo per intervenire sul 25 aprile. Il presidente dell’Anpi, Fabrizio De Sanctis, l’ha presentata così: “È molto importante la presenza della sindaca che rappresenta le istituzioni nate dalla Resistenza”. Oltre agli applausi, diversi manifestanti hanno contestato la prima cittadina dicendo “buffona” o “i luoghi delle donne non si toccano” in riferimento alla controversia sulla Casa Internazionale delle donne e sulla Lucha y Siesta, a rischio chiusura rispettivamente per debiti con il Comune e politiche di dismissione di beni dell’Atac. “A tutti buon 25 aprile, a tutti”, ha detto la sindaca ricordando coloro che “hanno dato la vita perché noi potessimo esprimere le nostre idee, come alcuni di voi – ha aggiunto rivolgendosi ai contestatori – stanno facendo”. Quando la sindaca ha lasciato la piazza, un uomo le ha gridato: “devi sgomberare Casapound“. Un’altra cittadina è intervenuta invece in difesa della sindaca affermando: “Lo ha chiesto lo sgombero, ma non lo autorizzano. Ignorante!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

25 aprile, migliaia in corteo a Milano: sfilano anche Zingaretti e Sala. Raggi a Roma con l’Anpi accolta da applausi e fischi

next
Articolo Successivo

Siri, l’intercettazione fantasma citata da Salvini non c’entra: la presunta mazzetta da 30mila euro è nel capo d’imputazione

next